Bricole-paline-Briccole

Le Bricole di GaetanoB (briccole)


pontile-bricole-paline-speranza

pontile-bricole-paline-speranza

 


 

 Le bricole (briccole) a Venezia delimitano le strade acquatiche per le barche, sono costituite da tre pali di legno inseriti sul fondale ed uniti nella testa emersa.

 Le paline invece, sono un unico palo conficcato nel fondale con funzione di attracco barche.

 Bricole (briccole) e paline sono in progressione temporale erose dal flusso della marea e sciabordio delle acque. Trascorso il periodo di vita i monconi di legno residuali sopra e sotto la zona di sfracello sono inviati al ciclo dei rifiuti. Le paline infatti come ogni manufatto ed ogni essere vivente vivono al interno di una parentesi di vita compresa tra un nulla che precede ed un nulla che segue.

 GaetanoB ama il mare, ama il paesaggio silente e decadente della laguna invernale, quella fuori del chiasso e dalle masse. Ama i monconi morti e rifiutati di bricole e paline, ove possibile recupera i monconi con ferite e cicatrici che gli ricordano le sue.

 Trattiene con cura tracce di usura e della vita passata dei monconi,evidenzia ed enfatizza le ferite con l’inserimento di elementi luminosi e lucenti, vivi e vibranti.

 Un contrasto di solito bello, a volte di rara bellezza, vita e bellezza nate dalla morte.

 Un contrasto emozionante, un ossimoro materico che insinua una metafisica riflessione su vita e morte dell’universo intero.

 Nel pensiero di GaetanoB, la vita è una parentesi breve compresa nel nulla, o almeno nel mistero.

 Ove interviene GaetanoB aggiunge una nuova parentesi di vita, rafforzando un afflato di speranza verso superiori divini interventi.